domenica 30 marzo 2014

... my first love ...

Oggi ho ricamato un soggetto di The Prairie Schooler e questo mi ha fatto pensare di svelarvi una cosa che, probabilmente, vi stupirà!




Ricamo da oltre quattordici anni e condivido con voi il mio blog da quasi cinque anni ma .... non è sempre stato così!
Prima di allora ho sempre dimostrato una forte reticenza nei confronti della manualità: a scuola detestavo l'ora dove ero costretta a ricamare a punto erba o lavorare a uncinetto o a produrre strani dritti e rovesci. Detestavo in particolare tutto quanto era legato ad  ago e filo e non mi cucivo nemmeno un bottone.
Un giorno, un'amica mi convinse a seguire con lei un corso di punto croce. Le avevo detto ripetutamente di no, non mi interessava per niente e poi, avendo anche due figli maschi ... non vedevo alcuna applicazione pratica se non il bavaglino per la scuola dell'infanzia.
A forza di insistere, mi comperai uno strofinaccio, due fili, un ago, portai con me le forbici da cucina e la seguii al corso di malavoglia. Orrore: dopo un'ora di lezione mi dissi "e con questa, ho chiuso!". Andai anche alla seconda lezione, senza entusiasmo lavoravo ai miei limoni ma, solo a guardarli mi veniva l'acidità. Ad un certo punto l'insegnante ci propose di sfogliare delle riviste e mi mise davanti un pacchetto di schede di schemi vari.
Fui subito attratta dalle schede di "The Prairie Schooler": fu come una scintilla, mi si aprì un mondo nuovo. Basta con limoni e strofinacci dai colori sgargianti: mi piacquero immediatamente questi soggetti country ma dai colori sobri che spalancarono in un attimo le finestre della mia fantasia.
Fu grazie a questi schemi che nacque la passione per il punto croce, il blog arrivò molto più tardi ma...questa è un'altra storia che vi racconterò presto....

Ancora oggi, The Prairie Schooler resta il mio designer preferito: ecco qui un bel coniglio che appenderò presto all'albero di Pasqua!

Penso di aver scritto il post più lungo in assoluto della mia "carriera" da blogger, scusate!
Un bacione
Claudia








23 commenti:

Ana Lopes ha detto...

Ciao Claudia, I loved read your post and love your sweet bunny! The crochet bonds are really gorgeous! Pinned!
Hope you’re having a great weekend:)
Baci from Portugal,

Ana Love Craft
www.lovecraft2012.blogspot.com

IrLik ha detto...

Luxury embroidery!

Stefy ha detto...

claudia....e' adorabile :)
un bacione
stefy

Lisa Gordon ha detto...

This will look beautiful on your Easter tree, Claudia. I love that little bunny.

Congratulations on almost 5 years!!!

Have a wonderful week ahead!

zia Delina. ha detto...

Bellissimo post...

ago e filo per sognare ha detto...

Una dolcezza infinita trasmette questo tuo ricamo
È stato bello leggere e scoprire in che modo hai scoperto questo tuo amore per il ricamo
Giulia

bricolo-chic ha detto...

Hai ragione il punto croce piú conosciuto é tutto pupazzetti colorati per bambini. Meno male che sei stata colpita da questo stile diverso ed hai seguito la tua "carriera" di ricamatrice, altrimenti non ti avremmo potuto apprezzare!

Debora ha detto...

Che bello leggere di te e del tuo inizio!!! E per fortuna che hai continuato perchè è un piacere vedere quello che crei! Sei brava e sempre molto raffinata!!!!

Maria ha detto...

It was nice to read Your story! I have learned to like handwork as adult:).
You have so beautiful photos.
Have a nice day!

Raffaella ha detto...

Penso sia comune a molte di noi il percorso che parte dai disegni un po' grossolani per arrivare ad amare The Prairie! Un grazie a te che mi hai aiutato a scoprire nuovi "mondi"
Raffaella

Raffaella ha detto...

Penso sia comune a molte di noi il percorso che parte dai disegni un po' grossolani per arrivare ad amare The Prairie! Un grazie a te che mi hai aiutato a scoprire nuovi "mondi"
Raffaella

Donatella Cipolla ha detto...

Un lavoretto molto fine e delicato. ...come tutte le tue realizzazioni!!! M'ispiri tantissimo!!

le galline crocettano ha detto...

Carissima, certo che un sorrisetto me lo sono fatto.... Che bello questo cuscinetto, anche la confezione!!! Non parliamo delle immagini: trasmettono un non so di ché :)) questo dimostra che hai tante doti nascoste che ancora scoprirai ne sono sicura.... e speriamo di poterle condividere. Un abbraccio Woody

manu ha detto...

Claudia quanto mi piacciono questi semplici ma raffinati ricami!

Éva ha detto...

Ciao Claudia, é tanto tempo che non ho visitato il tuo blog .... i tuoi lavori sono bellissimi come sempre- una fonte d'ispirazione per me da anni ...

ti saluto con affetto
Eva (Manka)

Dindi Gelfi ha detto...

anche io da ragazzina odiavo l'ora di economia domestica! Poi, già sposata e mamma di un maschio, il colpo di fulmine! Drogata per anni...adesso è un amore più tranquillo, un po' spodestato dal blog....quanti amori nelle nostre vite!!

viola ha detto...

Ciao. Bel coniglio e bellissimo post. A volte solo provando esperienze nuove si scoprono passioni e doti nascoste.
La cosa bella è trovare cose che ci facciano stare bene.
Un abbraccio

ziapolly ha detto...

E invece il tuo racconto mi è piaciuto molto, perchè hai raccontato qualcosa di te, che sembra quasi impossibile visti i meravigliosi ricami, lavori a crochet e altre cose che crei. E fa riflettere ciò che dici, fa riflettere sul fatto che qualche volta provare può farci capire che magari c'è in noi una passione nascosta. Bellissimo questo ricamo, farà un figurone sull'albero di Pasqua. Paola

Susanna ha detto...

Questo coniglietto è un vero amore di ricamo Claudia ma...che bello apprendere qualcosa di intimo di te!
Un baciotto Susanna

Ely Valsecchi ha detto...

Cara Claudia chi l'avrebbe mai detto che tu non avevi manualità!!!! Doveva solo uscire fuori al momento opportuno!!!! Splendido questo ricamo, mi piace il colore del filo che hai scelto! Un bacione

Stefania Fortunato ha detto...

E' adorabile questo ricamo.
Stefy

l.a.(linda) ha detto...

Ciao Claudia, il tuo racconto mi ha emozionato. Come dire.... mai dire mai nella vita. Ne è valsa la pena perché sei bravissima,complimeti. Un abbraccio Linda.

Dovilė ha detto...

sweet beauty:)